Il Motogiro dei Colli del Prosecco | Prosecco Ride 2020 di domenica 19 aprile 2020, dopo un tour imperdibile per le colline Unesco del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene, arriva a Guia che in occasione della Primavera del Prosecco mette in tavola il suo rinomato spiedo.

Si avvicina il motogiro dei Colli del Prosecco e il modo migliore che c’è per presentarlo è ripercorrere l’itinerario che da Asolo, il borgo dei Cento Orizzonti, ci porterà nel cuore dei Colli del Prosecco. E partiamo proprio dall’arrivo, da Guia, un piccolo e suggestivo borgo che sembra un’isola tra un mare di rive e vigneti. Lì arriveremo in occasione della 52a Mostra del Valdobbiadene Docg, un evento che fa parte della prestigiosa rassegna della Primavera del Prosecco. Nella tensostruttura allestita in piazza troveremo in tavola alcune delle più importanti eccellenze della pedemontana del Veneto tra cui lo spiedo 😉

52a Mostra del Valdobbiadene Docg

La manifestazione si prefigge di valorizzare il territorio del Valdobbiadene Docg ed in particolare della frazione di Guia. In degustazione troverete i vini di cantine che producono proprio in questo territorio, con una sezione dedicata agli spumanti, nelle tipologie brut, dry, extra dry, cartizze, ed una al vino della tradizione, nelle varianti secco ed amabile. Completano l’offerta le serate e cene a tema con piatti tipici, a base di spiedo, churrasco o costata, ma anche eventi collaterali come passeggiate e serate con dj.

Guia

Un alternarsi di boschi e vigneti, che decorano come un piccolo ricamo le colline che la ospita: è Guia, piccolo paese vicino a Valdobbiadene. Qui, la cultura del vino è molto radicata ed antica: pare infatti che già i Romani lodassero il vino qui prodotto. Da non perdere in una sosta a Guia, la Chiesa parrocchiale di S. Giacomo, edificata nel 1520 ma completamente ristrutturata nel XIX secolo in seguito ai danneggiamenti della Ia Guerra Mondiale, l’oratorio di Sant’Antonio da Padova, costruito nel 1694, l’oratorio dei Santi Rocco e Sebastiano, eretto come ex-voto per la guarigione dalla peste dal rettore Alessio di Albania, ed il Monumento ai caduti della Guerra Mondiale. (fonte: sito della Primavera del Prosecco)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *