A quanti appassionati di moto piacerebbe fare della propria passione un vero lavoro? E non solo per chi va in pista per le competizioni, o per chi progetta motociclette o capi di abbigliamento tecnico: anche per chi intende la moto per il viaggio, per il turismo, per il piacere di girare e scoprire posti nuovi.

Per chi ha una vera passione per il viaggio e il turismo in moto ed è nato nel territorio dei Colli del Veneto questo potrebbe non essere un sogno così lontano da realizzare. Non solo i colli veneti sono il distretto di abbigliamento tecnico moto più importante del mondo (qui c’è Alpinestars, Dainese, Spidi, TCX, tanto per citarne alcune…), non solo da queste parti è nata la Laverda, la Fantic e poco distante la Aprilia, non solo perchè alcuni degli store di abbigliamento moto sono tra i più importanti in Italia ed alcuni dei club più famosi hanno sede proprio nella pedemontana, ma anche perchè – e forse soprattutto – perchè le Colline del Veneto stanno vivendo finalmente una profonda riqualificazione a livello turistico internazionale e il turismo in moto sembra essere una delle chiavi di lettura del paesaggio più apprezzate dal pubblico europeo e nord americano.

Quanti siti Unesco, quante bandiere arancioni, quanti borghi, quanti paesaggi, quanti prodotti tipici, quanta storia si può trovare qui attorno, da assaporare in un dedalo fantastico di curve, tornanti e strade panoramiche? I colli del Veneto sono un paradiso di strade, di sapori, di cultura per il turismo in moto, tra Venezia e le Dolomiti.

Occuparsi di promuovere questo territorio può essere un vero lavoro, capace di dare molte soddisfazioni. Certo non basta avere una moto, ma occorre conoscere bene il territorio, una lingua, i social media, la comunicazione, e così via.

Se sei un/una giovane motociclista, ti rispecchi in quello che leggi qui sopra e pensi di essere portato per questa attività scrivici e sarà un piacere per noi parlarne con te. Clicca qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *